Con il Patrocinio del Comune di Napoli
Salvatore Picale
Mediatore culturale
Salvatore Picale

Nato a Napoli. Nel 1980 a causa del terremoto la mia famiglia fu costretta a lasciare l’abitazione a Via Nuova Poggioreale, ormai inagibile, per andare ad occupare la mia attuale casa nella 167 di Scampia. Dove sono cresciuto e ancora oggi vivo. Nella mia vita ho fatto un po’ di tutto: ho lavorato nella tappezzeria di mio padre, ho fatto il cameriere, il trasportatore, il muratore, ecc. Ho avuto pure un momento di sbandamento, che non mi va di raccontare, visto che è stato solo un momento. Adesso lavoro su dei beni confiscati alla camorra, non sono sposato, amo il Napoli e la mia Napoli.